Migliore Pirofila – Recensioni e Prezzi

Aggiornato il 4 Giugno 2024

In questa guida spieghiamo come scegliere la migliore pirofila per le proprie esigenze.

La pirofila è un tegame privo di componenti, come i manici, che possano prendere fuoco o liquefarsi. Non è previsto un coperchio o, se c’è, è dello stesso materiale termo resistente. Il suo spessore è sufficiente a permettere una dispersione termica progressiva. Per cuocere al forno ti serve una pirofila, soprattutto se devi cucinare per più persone. La pirofila è un tipo di casseruola che in cucina non manca mai, perché è l’ideale per qualsiasi ricetta richieda una cottura uniforme e progressiva. Quindi la puoi usare per la pasta al forno, i cannelloni e le lasagne, ogni tipo di carni o pesci arrosto, e infine anche pizze, dolci e biscotti. Ovviamente trovi pirofile realizzate in tanti materiali differenti, più o meno rispettosi dell’ambiente, con forme di ogni tipo, e addirittura del tipo usa e ricicla.

Recensione delle Migliori Pirofile

Vediamo più nel dettaglio alcune delle migliori pirofile disponibili sul mercato in questo momento.

Pirofile Aemiao

Se stai cercando la migliore pirofila in acciaio inossidabile, noi ti consigliamo di valutare queste due teglie proposte da Aemiao. Si tratta di un prodotto economico, ma non per questo di scarsa qualità. Per la realizzazione delle due teglie è stato infatti utilizzato un acciaio di qualità superiore, con spessore 18/10, dunque destinato a durare per lungo tempo. Inoltre l’acciaio è stato rinforzato, al punto che è in grado di resistere ad una temperatura altissima, fino a 430 gradi. Non a caso, questo modello può essere tranquillamente utilizzato anche nei forni.
Ci sono diverse caratteristiche da sottolineare, tutte quante positive, e ancora una volta si fa riferimento alla struttura. La robustezza di queste due teglie è fuori discussione, dato che resistono senza problemi e non si deformano, nemmeno se sottoposte a calore estremo. Inoltre, ricorda che l’acciaio inox è un materiale igienico, perfettamente compatibile con il contatto con gli alimenti e che può essere lavato in lavastoviglie senza alcun tipo di problema. Infine, le teglie Aemiao hanno una struttura con bordi arrotondati, quindi eviterai anche di farti male nel caso le urtassi per sbaglio.
Il bordo alto, invece, è ottimo per chi desidera cuocere gli alimenti nel brodo o nei sughi di cottura, dato che questi non trasborderanno dalla teglia.
Per quanto riguarda la struttura, bisogna sottolineare che lo spessore è alto, visto che corrisponde a 2,5 centimetri, e questo garantisce un’eccellente trasmissione del calore. Considera inoltre che entrambe le teglie sono rifinite con una lucidatura a specchio, ma questo le rende anche particolarmente soggette ai graffi. Di conseguenza, noi ti consigliamo di maneggiarle con attenzione per non rovinarle.

Ultimo aggiornamento 2024-07-25 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Pirofila Moneta Etnea Rotonda

Visto che stiamo parlando delle migliori pirofile, non possiamo non citare un prodotto Moneta, ovvero una delle aziende più note nel settore delle stoviglie. Questa volta però ci troviamo davanti ad una teglia di forma rotonda e non rettangolare, in alluminio e non in acciaio. Il prezzo è molto competitivo e conveniente, anche alla luce del fatto che il fondo della teglia ha uno spessore pari a 4 millimetri, quindi superiore alla media. Inoltre, considera che l’alluminio è un materiale ottimo per le cotture rapide, in quanto si tratta di un eccellente conduttore del calore.
La forma tonda di questa teglia la rende adatta per una moltitudine di preparazioni, come torte dolci e salate, sformati e molto altro ancora. Inoltre presenta grandi proprietà antiaderenti, assicurate dal rivestimento con effetto pietra, che rende questa teglia molto gradevole anche da un punto di vista estetico. Inoltre, considera che la pirofila Moneta Etnea ha un diametro non elevatissimo ma abbastanza capiente, pari a 28 centimetri. Naturalmente i materiali sono sicuri al 100%, in quanto non contengono rilasciano elementi come il PFOA, il bisfenolo o il nichel.
I vantaggi regalati da questa pirofila sono moltissimi, come la possibilità di lavarla in lavastoviglie senza temere che possa rovinarsi. Inoltre, il rivestimento con effetto pietra la mette anche al riparo dai graffi, nonostante non sia mai il caso di metterla troppo alla prova con utensili appuntiti o affilati. Per quanto riguarda gli utilizzi, potrai utilizzarla su qualsiasi piano cottura, ma non su quelli a induzione, perché la tortiera non è provvista di fondo a triplo strato acciaio alluminio acciaio. Robusta e facilissima da pulire, la pirofila Moneta Etnea è sicuramente una delle migliori per rapporto tra qualità e prezzo.

Ultimo aggiornamento 2024-07-25 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Pirofila Ballarini Cortina Granitium

Ballarini è un’azienda italiana particolarmente famosa nel campo delle stoviglie e delle pentole. La sua fama è meritata, e viene confermata anche da questa pirofila, dato che Cortina Granitium ha tantissime qualità positive. Per prima cosa, misura 32 x 24,5 centimetri, e ha un’altezza pari addirittura a 7 centimetri. Questo significa che è perfetta per tutte le preparazioni che richiedono grandi quantità di sugo o di brodo, come gli stufati di carne. La struttura è in alluminio con rivestimento effetto pietra, e la teglia ospita anche due comode maniglie laterali per facilitare la presa e il trasporto, anche se non sono rigide ma pieghevoli.
Una delle note in assoluto più positive è la presenza del rivestimento Granitium, che sovrappone quattro strati protettivi e che garantisce un’elevata robustezza alla pirofila. Inoltre, il rivestimento ha anche il compito di proteggerla dai graffi, ma ti conviene fare comunque attenzione, per non rovinarne l’estetica. Nonostante questo, il rivestimento in particelle minerali è uno dei più robusti in circolazione, e lo si capisce anche dal prezzo, superiore alla media. Essendo in alluminio è adatta per qualsiasi piano cottura, oltre al forno, ma non potrai utilizzarla sui piani a induzione, perché non ha il fondo compatibile.
L’alluminio ha diverse proprietà interessanti, come la capacità di distribuire rapidamente il calore. Può essere lavato in lavastoviglie, senza temere danni al rivestimento in particelle minerali Granitium ed è del tutto antiaderente. Risulta essere anche sicuro in fase di contatto con gli alimenti, perché non contiene PFOA, ma su questo avevamo già la garanzia di un marchio noto come Ballarini.
Risulta essere una pirofila molto adatta alle famiglie numerose, per via delle sue dimensioni e soprattutto della sua capienza. Infine, potrai usarla ogni giorno e sottoporla a temperature molto elevate, Ballarini Cortina Granitium non si deformerà mai.

Ultimo aggiornamento 2024-07-25 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Pirofila KitchenCraft Masterclass

KitchenCraft Masterclass è un insieme pirofile molto tradizionali, dunque realizzate in alluminio e con grandi proprietà antiaderenti. Il prodotto un prezzo piuttosto economico, considerando che la confezione include due teglie, una larga e bassa e l’altra più piccola ma con bordi molto alti. La prima è la tradizionale teglia per infornare la pizza, mentre la seconda è la pirofila per cuocere la carne ammollo nel brodo o nel sugo. Infatti questo prodotto KitchenCraft è ottimo sia per gli arrosti che per altre preparazioni come gli stufati e i brasati.
Le prestazioni in fase di cottura sono molto elevate, perché l’alluminio è un perfetto conduttore del calore e perché resiste anche alle temperature più alte. Questo significa che potrai usare le due stoviglie anche in forno, senza avere problemi, ma non sui piani cottura a induzione, perché non sono compatibili.
Per quanto riguarda le dimensioni, la teglia bassa misura 40 x 27 centimetri, mentre quella alta è da 34 x 26 centimetri, ma ha un’altezza di quasi 8 centimetri. Per la cronaca, quella bassa può essere usata anche per preparazioni come i biscotti e le frittelle.
Entrambi i modelli sono molto robusti, ma al tempo stesso il prodotto viene fornito ad un prezzo davvero concorrenziale, se lo mettiamo a confronto con altri marchi.
Non ci sono dei particolari difetti, se si fa eccezione per il peso, leggermente superiore alla media, ma comunque non elevato. Non sono però presenti le maniglie laterali, quindi ricordati di indossare un paio di guanti da forno o di usare le presine, prima di maneggiare la pirofila ancora bollente.

Ultimo aggiornamento 2024-07-25 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Come Scegliere una Pirofila

Vediamo come scegliere una pirofila, anche in base all’uso che ne dovrai fare.

Tra le qualità di una buona pirofila devi considerare alcune caratteristiche che sono molto importanti. Vediamo le principali iniziando proprio dai materiali.

I materiali di una pirofila

Puoi trovare pirofile realizzate in quasi tutti i materiali disponibili per le casseruole da cucina, dall’alluminio al vetro, oppure, in alcuni casi, con un materiale dalle proprietà antiaderenti, come la ceramica o il silicone.
-Pirofile in alluminio semplice
L’alluminio è un materiale estremamente duttile ed è riciclabile infinite volte. Questa caratteristica, insieme alla sua facile reperibilità, ne fanno uno dei materiali più utilizzati per realizzare tutti i tipi di pentole, comprese le pirofile. Anzi, trovi sia pirofile in alluminio di grande qualità che molto semplici ed economiche. L’alluminio infatti ha una conducibilità termica molto alta, resiste egregiamente agli agenti ossidanti ma potrebbe non essere adatto per ottenere una rosolatura ottimale. Quindi, se cerchi una pirofila che ti debba servire principalmente per rosolare le pietanze, probabilmente è meglio che tu la prenda di un altro materiale, oppure che indirizzi la tua scelta verso una pirofila con una struttura particolarmente consistente. In alternativa puoi scegliere una teglia realizzata in alluminio anodizzato, decisamente più efficiente.
-Pirofile in alluminio anodizzato
L’alluminio anodizzato conserva tutte le caratteristiche positive dell’alluminio semplice, ma lo rende decisamente più resistente agli urti e alle sgraffiature. Infatti, grazie ad un adeguato trattamento in bagno elettrolitico, questo metallo si riveste di una scorza che lo indurisce, lo protegge e lo rende meno elastico. Rimane però l’alta capacità di trasmissione termica classica dell’alluminio. Quindi una pirofila realizzata con questo materiale è assolutamente sconsigliata per le pietanze che hanno necessità di cuocere in maniera progressiva, come, ad esempio, torte, dolci e biscotti.
-Pirofile in acciaio inossidabile
La conduzione termica dell’acciaio inossidabile, soprattutto se realizzato con un fondo molto spesso, è più lenta di quella dell’alluminio. Quindi se occorre che la pirofila raggiunga velocemente delle alte temperature non è il materiale più indicato. In compenso ci sono moltissime ricette al forno che riescono benissimo se cucinate proprio in una pirofila d’acciaio e, come manutenzione, l’inox è certamente uno dei materiali più facili da pulire e meno soggetto a rovinarsi in lavastoviglie.
-Pirofile in acciaio al carbonio
Le pirofile in acciaio, con leghe ad alta percentuale di carbonio, hanno una conducibilità termica elevata e costante. Questa particolarità fa sì che le pirofile costruite con questo materiale siano indicate per la cottura progressiva sia della carne che dei pesci più grassi. E vanno bene anche per le verdure consistenti e per realizzare splendidi dolcetti. Quindi le pirofile in acciaio al carbonio sono più duttili nei confronti delle ricetta da realizzare, ma hanno la stessa resistenza dell’acciaio inossidabile e possono essere lavate in lavastoviglie. –Pirofile in acciaio alluminato
L’acciaio alluminato è un materiale la cui base rimane l’acciaio al carbonio, già particolarmente resistente e termoconduttore, rivestito però di uno strato di alluminio che ne migliora le performance. Questa soluzione però rende il suo rivestimento soggetto a urti e graffi, quindi le pirofile realizzate con questo mix di elementi possono essere lavate solamente a mano. Però le pentole realizzate in acciaio alluminato distribuiscono il calore in modo molto più uniforme, rispetto al semplice acciaio, e sono altamente resistenti alla corrosione.
-Pirofile in ceramica
La ceramica, come la porcellana, è un materiale che offre una notevole resistenza alle alte temperature. La sua capacità di trattenere il calore è probabilmente una delle doti maggiori di questo materiale. Una dote che ti permette infatti di fare raggiungere al cibo la temperatura ideale molto lentamente e altrettanto lentamente di vederla dissipare. Questo significa che puoi contare su una cottura che non si arresta, anche dopo che la pirofila è stata tolta dal forno, grazie anche alla presenza di pareti moto spesse. Cuocere nella ceramica è lo stesso che cuocere nelle tradizionali pentole di terracotta, ottenendo risultati davvero eccezionali, soprattutto per manicaretti speciali come gli sformati e le lasagne. Il lato negativo delle pirofile in ceramica è che si tratta di pentole pesanti e molto fragili.
-Pirofile in vetro pirex
Le pirofile in vetro pirex sono realizzate con un particolare procedimento, che rende il vetro borosilicato. Il vetro borosilicato regge sia le alte temperature che il gelo, a patto di non fargli subire un passaggio repentino tra i differenti stati di calore. Le pirofile in pirex hanno le stesse caratteristiche di quelle in ceramica, e sono anche trasparenti.
-Pirofile in silicone
Il silicone è un materiale che presenta molteplici pregi. Innanzi tutto il silicone gode di una flessibilità straordinaria. Poi è completamente antiaderente al cibo durante tutte le fasi di cottura. Infine le pirofile in silicone presentano una resistenza notevole sia alle temperature che agli urti. Con una pirofila in silicone puoi dare alle tue pietanze la forma che più ti piace, cuocere sia alle alte temperature che a quelle basse, eliminare del tutto l’uso di olii e grassi e riporle piegate quando non le usi, occupando pochissimo spazio.

Infine, quando acquisti una pirofila, devi anche controllare se è stato applicato internamente uno strato di rivestimento.
Le pirofile che presentano un rivestimento interno sono state realizzate per evitare che il cibo si attacchi al fondo e si bruci. Alcuni dei materiali usati per creare questa patina però, soprattutto alle alte temperature, potrebbero rilasciare sostanze tossiche. Per questa ragione, quando acquisti una pirofila rivestita, controlla che sia presente il bollino PFA Free.

La forma della pirofila

Dopo avere analizzato il materiale che più soddisfa le tue aspettative, non ti rimane che scegliere una pirofila che abbia le dimensioni e la forma che più ti piace. Ma rimangono ancora un paio di cose da tenere in considerazione.
Per iniziare, le forme devono essere adeguate al forno che userai. Poi devi fare anche attenzione che la pirofila abbia dei bordi sufficientemente alti, e preferibilmente rinforzati, in modo da non fare fuoriuscire il pasticcio durante la cottura. E, infine, per massimizzare la sua capacità, è meglio prendere un modello che abbia i manici rimovibili.

Pirofile più Vendute Online

Per concludere proponiamo una lista delle pirofile più vendute online in questo periodo con il relativo prezzo.

Cliccando sui prodotti presenti nella lista è possibile leggere le opinioni dei clienti.

Ultimo aggiornamento 2024-07-22 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Roberto Pinna

Roberto Pinna non è solo un cuoco, ma una vera e propria autorità nel mondo culinario. Con oltre un decennio di esperienza dietro ai fornelli, ha saputo affinare la sua arte culinaria in vari ristoranti, dai locali tradizionali alle cucine d'avanguardia.
Roberto si è specializzato nel conoscere a fondo ogni tipo di pentola, dalle più tradizionali alle più innovative. Questa sua curiosità lo ha portato a diventare un punto di riferimento per chiunque voglia scegliere la pentola perfetta per ogni esigenza culinaria.