Migliore Padella per Pancake – Recensioni, Opinioni e Prezzi

Aggiornato il 22 Ottobre 2023

In questa guida spieghiamo come scegliere la migliore padella per pancake per le proprie esigenze.

Per fare i pancake serve una padella adatta. La stessa padella che, tra l’altro, serve anche a fare le crepes e le piadine. Si tratta infatti di un tegame dotato di caratteristiche particolari, che ti permette di ottenere una cottura uniforme su entrambe le facce.

Recensione Migliori Padelle per Pancake

Vediamo più nel dettaglio alcune delle migliori padelle per pancake disponibili sul mercato in questo momento.

Moneta Etnea

Sicuramente avrai già capito che la migliore padella per pancake deve essere antiaderente, per evitare che l’impasto possa attaccarsi alla sua superficie e bruciarsi. In questo campo nessuno riesce a fare meglio di Moneta, e infatti Etnea figura in cima alla lista delle padelle più performanti da questo punto di vista. Le sue proprietà antiaderenti vengono assicurate da un rivestimento interno a triplo strato Artech Stone Ultra, brevettato da Moneta. La particolarità è rappresentata dalla presenza di particelle minerali, che non troviamo in altre padelle per la preparazione di pancake.
Nonostante siano disponibili diverse misure, noi abbiamo scelto di parlarti del modello con diametro da 28 centimetri. Questa misura è infatti perfetta per la cottura dei pancake, ma si adatta anche ad altre preparazioni, come le crepe e la frittata. Se invece desideri una stoviglia più grande, sappi che Moneta vende anche una versione con un diametro di 32 centimetri.
Le qualità strutturali di questa padella sono ottime, a partire da una solidità rara in questo settore. Vale sia per il metallo rivestito, che per i manici e il sistema che li tiene fissati al corpo della stoviglia.
Si parla di un modello leggero e facile da pulire, venduto ad un prezzo piuttosto basso. Inoltre, il manico ha un’impugnatura di tipo ergonomico, quindi è semplice e comoda da maneggiare, anche quando si hanno le mani sporche o bagnate. Infine, è compatibile con tutti i piani cottura, con l’eccezione di quelli a induzione, in quanto non monta il fondo magnetico in triplo strato acciaio, alluminio e acciaio. Segnaliamo che i manici non si riscaldano per merito della bachelite, ma il rivestimento tende a graffiarsi se si utilizzano strumenti appuntiti.

Ultimo aggiornamento 2024-04-20 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Smiley Biol

Se stai cercando la migliore padella per pancake con decorazioni in rilievo, allora noi ti consigliamo questo modello in particolare. Smiley Biol, come fa intuire il suo stesso nome, presenta cerchietti interni con delle faccine stampate. In sintesi, se hai dei bambini che apprezzano i pancake, ogni mattina potrai preparare loro delle frittelle divertenti, gustose e simpatiche.
In totale la padella ospita sette cerchietti per i pancake, ma considera che le dimensioni di ogni frittella sono molto contenute. Ogni cerchio, infatti, ha un diametro di sette centimetri, mentre il diametro complessivo della padella è di 24 centimetri.
Non si tratta di un modello comunque esente da difetti. Per prima cosa, ha un peso che potrebbe creare qualche fastidio in fase di preparazione dei pancake, visto che arriva ad 1 chilogrammo circa. In secondo luogo, non è facile preparare delle frittelle senza romperle, ma con pratica e esperienza si impara velocemente. Inoltre, Smiley Biol richiede l’uso di una spatola in legno, necessaria per potere girare correttamente i pancakes. A livello di creatività ha pochi concorrenti, per merito della simpatia delle sue faccine.
C’è un altro aspetto da sottolineare in modo positivo, e si tratta della qualità dei materiali. Smiley Biol è molto resistente, come si intuisce dal peso, e ha una superficie interna dotata di ottime proprietà antiaderenti. In altre parole, potrai cucinare i tuoi pancake senza temere che possano attaccarsi al fondo dei vari cerchi, rovinandosi e costringendoti a ricominciare daccapo.
Nonostante non sia cara, questa padella ha comunque un prezzo leggermente superiore ad altri modelli similari, in quanto sfiora 30 euro totali. Infine, potrai usare questa stoviglia soltanto sui piani cottura a gas, e non su quelli a induzione, perché non c’è il fondo magnetico apposito.

Ultimo aggiornamento 2024-04-20 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Ballarini Firenze

Se ci spostiamo nelle fascia delle padelle per pancake economiche, allora bisogna citare Ballarini Firenze. Ci si trova, infatti, davanti ad una stoviglia di buona qualità, ma presentata ad un prezzo davvero competitivo, di poco superiore a 10 euro.
Si tratta di un modello classico, dunque con fondo piatto e privo di cerchietti con decorazioni. Risulta essere made in Italy al 100%, e può contare su proprietà antiaderenti di ottimo livello, il che ti assicura una compatibilità perfetta con pancake, crepe e frittate. Sappi però che i materiali non sono molto resistenti, ma è normale visto il prezzo davvero basso.
Il consiglio che ti diamo è di fare molta attenzione al fondo della padella, che può graffiarsi facilmente se entra a contatto con coltelli e altri strumenti affilati o appuntiti.
Per quanto riguarda il design, ha un aspetto molto tradizionale, quindi si adatta a qualsiasi stile in cucina. In secondo luogo, è importante sottolineare la presenza di un manico di buona lunghezza, ma leggermente debole e con un sistema di aggancio non dei migliori. Anche in questo caso, si parla di difetti naturali, dato che stiamo recensendo una padella economica.
L’impiego di materiali meno durevoli, però, rende questa padella per pancake molto leggera e facilissima da maneggiare. Non è presente la base magnetica e di conseguenza non potrai usarla sui piani cottura a induzione, ma si adatta senza problemi a tutti gli altri. Inoltre, nonostante sia antiaderente, si suggerisce di trattarla con olio, così da creare un film che possa migliorare questa proprietà, per andare sul sicuro.
In conclusione, Ballarini Firenze è una buona padella di fascia economica, con qualche problema relativo al manico, ma ampiamente superabile.

Ultimo aggiornamento 2024-04-20 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Crepiera Rosmarino

Nel campo delle padelle per pancake professionali, troviamo in cima alla lista questo modello Rosmarino, con alcune peculiarità particolari. Si fa riferimento soprattutto alla presenza del fondo compatibile con la cottura sui piani a induzione, perché la base è magnetica e in triplo strato acciaio alluminio acciaio. Se ti piace questo metodo di cottura, ideale per una dissipazione del calore omogenea e uniforme, allora la crepiera Rosmarino fa esattamente al caso tuo. Inoltre, la qualità è assicurata, anche per via della presenza di un rivestimento del tutto privo di sostanze dannose, come i PFOA.
Essendo un modello di fascia alta, questa padella ha un ottimo rivestimento di tipo antiaderente, realizzato in pietra lavica. In realtà questo strato particolare, oltre a impedire alla frittella di attaccarsi al fondo, migliora anche le capacità di conduzione del calore della stoviglia. Risulta essere molto resistente, quindi durerà per parecchi anni senza graffiarsi, usurarsi o rovinarsi. Infatti, Rosmarino copre questa padella crepiera con una garanzia di 5 anni, e si tratta di un aspetto più unico che raro. La sua solidità giustifica dunque un prezzo leggermente più alto della media, ma comunque molto conveniente.
Ci sono altre caratteristiche importanti da sottolineare, come il peso leggero e la sua spiccata maneggevolezza, che la rende adatta per tutti. Inoltre, ha una misura e uno spessore tali che potrai utilizzarla per qualsiasi preparazione, dai pancake alle crepes, passando per le tradizionali frittate. Di ottima qualità anche il manico, con impugnatura ergonomica e con rivestimento Soft Touch, che impedisce al materiale di riscaldarsi e di scottarti quando la afferri.
Purtroppo non ha una capienza molto ampia, visto il diametro da 25 centimetri. Di contro, si parla di un limite che passa in secondo piano, a fronte dei grandi vantaggi di questa padella.

Ultimo aggiornamento 2024-04-20 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Come Scegliere Padella per Pancake

Vediamo come scegliere una padella per pancake analizzando le differenti tipologie.

La forma della padella per pancake

La padella per pancake la si riconosce subito perché ha una forma perfettamente rotonda. I suoi bordi sono molto bassi, tanto che in molti modelli risultano appena accennati o addirittura assenti. Il fondo, infine, è totalmente piatto e privo di qualsiasi avvallamento.
Tutte queste caratteristiche sono essenziali per stendere la sfoglia il più uniformemente possibile e ottenere dei pancake perfetti
Poi c’è un particolare che riguarda il bordo e distingue le padelle per pancake professionali da quelle che generalmente vengono usate in una cucina domestica.
Il bordo della padella per pancake domestica generalmente è molto basso, quasi inesistente. Ovviamente c’è una ragione pratica ed è il tipo di cottura di cui necessitano sia il pancake che gli altri preparati, comprese le crespelle. Il pancake, infatti, per essere cotto perfettamente da entrambi i lati, deve essere rigirato spesso con l’aiuto di una spatola. In questa operazione molto delicata il bordo alto sarebbe solamente d’impaccio. Per questa ragione esso è talmente ridotto da notarsi appena.
Nella padella per pancake professionale, invece, il bordo è stato completamente abolito, sia per comodità di cottura che perché i modelli per le cucine dei punti di ristoro sono decisamente più grandi.
Quindi se vuoi acquistare una padella per pancake professionale devi chiedere che ti venga data quella senza bordi.

Le misure della padella per pancake

La padella per pancake di tipo casalingo generalmente è più piccola, sia perché è più facile da utilizzare che perché in caso contrario potrebbe risultare più grande del fornello.
In pratica questi modelli hanno un diametro che parte dai 18 centimetri per arrivare anche a 22. Diverse sono invece le dimensioni delle padelle senza bordo, utilizzate nelle cucine professionali. Queste infatti partono da un diametro di almeno 26 centimetri per arrivare anche ai 32.

Il rivestimento della padella per pancake

Per cuocere i pancake perfettamente li devi rigirare spesso. Quindi il fondo della padella deve essere realizzato in modo tale da non fare attaccare l’impasto al fondo. Per questa ragione il rivestimento è molto importante, anzi è meglio sceglierlo di tipo antiaderente. Ovviamente il rivestimento antiaderente non ti esime dall’ungere il fondo per ottenere una cottura perfetta. Però, quando cuoci i pancake con una padella antiaderente, il rischio che la pasta si incolli praticamente non esiste. E poi sono importanti anche i materiali con cui vengono realizzate queste padelle.

I materiali delle padelle per pancake

Le padelle per pancake più comuni sono fatte in acciaio inox oppure in alluminio, forgiato con le tecniche della pressofusione. Il manico tradizionale invece è in legno, ma ne puoi trovare anche col manico in plastica o in ghisa.
La parte cui porre attenzione però è proprio il tipo di rivestimento antiaderente, che in genere è realizzato in teflon. Si tratta di un materiale economico ed efficace che, purtroppo, si scalfisce facilmente e rischia di rilasciare dei residui nel cibo. Per questa ragione il consiglio, quando si usa una casseruola rivestita in teflon, è sempre quello di usare mestoli e palette di legno oppure di silicone.
In alternativa puoi scegliere una padella rivestita in ceramica, oppure in pietra lavica. Il rivestimento in pietra, tra l’altro, può anche essere realizzato artificialmente, ed altrettanto efficacemente, utilizzando un impasto di particelle minerali. Questo tipo di rivestimenti tra l’altro risultano più resistenti del teflon e molto più sicuri.
Poi, sempre in merito ai materiali con i quali vengono costruite le padelle, puoi trovarne anche in ghisa. La ghisa è un materiale molto più resistente e duraturo dell’inox e dell’alluminio e offre una distribuzione più omogenea del calore. Oltretutto le padelle in ghisa tornano particolarmente comode quando ti ritrovi a cuocere una notevole quantità di pastelle e pancake.

Il piano di cottura

Un’altra cosa da considerare è che non tutti i materiali sono adatti a qualsiasi piano di cottura. Soprattutto per quello che riguarda i piani ad induzione alcuni materiali non reagiscono correttamente e non si scaldano.
Quindi, se per cucinare usi un piano di questo tipo, allora è meglio che cerchi una padella per pancake che sia adatta e che riporti la dicitura padella per piano ad induzione o non potrai usarla.

Padella per pancake elettrica

Una padella che non ti darà mai problemi relativi al piano di cottura è la padella elettrica. Questo modello infatti non ha bisogno di essere appoggiato su una fonte di calore, ma utilizza un sistema di riscaldamento incorporato nella sua struttura. Con questa padella, infatti, ti basta inserire la spina nella presa di corrente per vederla diventare calda quanto basta in pochi minuti. Anche in questo caso esistono dei modelli più grandi, totalmente privi di bordo, usati per lo più a livello professionale. Ma per gli usi domestici trovi in vendita delle padelle elettriche più piccole e dotate di un bordo basso.
Poi ci sono dei modelli adatti ai principianti, che sono ottimi anche per chi in cucina va di fretta e non ha il tempo di stare attento a come rivoltare i pancake. Queste padelle elettriche hanno un piano bombato, che è possibile sollevare con un manico adatto, da poggiare direttamente sul piatto della pastella. Così facendo si ottengono pancake perfetti in pochissimo tempo, senza dovere lavorare alla stesura dell’impasto. Si tratta di padelle però che hanno un diametro minore di quelle tradizionali, per cui vengono fuori dei pancake più piccoli.

La manutenzione della padella per pancake

Tranne che per la padella elettrica che necessita di cure particolari, la manutenzione delle padelle normali si limita alla pulizia accurata, facendo attenzione a non scalfire il rivestimento.
Quindi la soluzione ideale per pulirle è quella di passarci sopra un foglio di carta assorbente, intriso di acqua non saponata. Non usare detersivi e saponi infatti serve ad evitare che rimangano nella padella dei residui, che possano poi rovinare il sapore molto delicato dei pancake.
Per la stessa ragione dovresti evitare di cucinare in questa padella cibi di altra natura, soprattutto se sono particolarmente grassi e saporiti. Questi infatti potrebbero rilasciare il loro sapore sul fondo e trasferirlo successivamente nei pancake o nelle crepes.

Utensili per la padella per pancake

Gli utensili per fare i pancake sono principalmente due, la spatola e la spalmatrice.
La spatola può essere in legno o in silicone e serve a girare l’impasto durante la cottura. La spalmatrice invece è un arnese, sempre realizzato in legno o in silicone, che serve appunto a spalmare la pastella. Risulta essere una specie di grande T capovolta che devi passare sull’impasto per amalgamarlo e stenderlo in maniera uniforme.
Infine dovrai dotarti anche di una ciotola per la preparazione della pastella, che spesso è possibile acquistare insieme alla padella.
Poi, se ci tieni a sbizzarrirti con le composizioni e le guarniture, allora un libro di ricette per fare i pancake ci sta sempre bene.

Padelle per Pancake più Vendute

Per concludere proponiamo una lista delle padelle per pancake più vendute online in questo periodo con il relativo prezzo.

Cliccando sui prodotti presenti nella lista è possibile leggere le opinioni dei clienti.

Ultimo aggiornamento 2024-03-23 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Roberto Pinna

Roberto Pinna non è solo un cuoco, ma una vera e propria autorità nel mondo culinario. Con oltre un decennio di esperienza dietro ai fornelli, ha saputo affinare la sua arte culinaria in vari ristoranti, dai locali tradizionali alle cucine d'avanguardia.
Roberto si è specializzato nel conoscere a fondo ogni tipo di pentola, dalle più tradizionali alle più innovative. Questa sua curiosità lo ha portato a diventare un punto di riferimento per chiunque voglia scegliere la pentola perfetta per ogni esigenza culinaria.