Pentola per Paella – Migliori Modelli, Opinioni e Prezzi

Aggiornato il 26 Maggio 2024

In questa guida spieghiamo come scegliere la migliore pentola per paella per le proprie esigenze.

La cucina mediterranea è ricca di piatti saporiti e speziati, realizzati con verdure, proteine e carboidrati mischiati sapientemente. Una di queste ricette, originaria della zona di Valencia, in Spagna, è la Paella, famosa ed apprezzata in tutto il mondo. Per cucinarla in maniera tradizionale, data anche la varietà e l’abbondanza di cibo che serve a prepararla, devi usare una pentola particolare, conosciuta anche come pentola per paella.

Recensione delle Migliori Pentole per Paella

Vediamo più nel dettaglio alcuni delle migliori pentole per paella disponibili sul mercato in questo momento.

Lacor 60159

La paella è un piatto tradizionale spagnolo molto gustoso e ricco di sapori, ma la sua preparazione richiede una pentola adatta allo scopo. Da questo punto di vista, sono pochi i modelli che riescono a competere con Lacor 60159, che possiede tutte le caratteristiche adatte per questo genere di preparazioni.
Per cominciare, è stata realizzata utilizzando una lega metallica di elevato livello, con un rivestimento antiaderente, indispensabile per evitare che i cibi possano attaccarsi alla sua superficie. Grazie a questo, dunque, non dovrai temere di bruciare il piatto e potrai gustare una paella eccezionale.
Rimanendo in tema di struttura, è importante sottolineare anche la presenza di due ampi manici laterali in metallo. Sono molto utili per maneggiare la pentola in tutta sicurezza e per evitare di rovesciarne il contenuto quando hai uno spazio di manovra limitato.
Per quanto riguarda le misure, Lacor soluzioni per qualsiasi esigenza o pretesa, con varie pentole per paella con diametri differenti. Il modello che stiamo recensendo ha un diametro pari a 60 centimetri, ed è il più grande del gruppo, ma se lo desideri puoi trovare anche altre misure. Si parte dal modello piccolo da 28 centimetri, fino ad arrivare a quelli da 32, 36, 40, 45 e 50 centimetri.
Le misure superiori ti permettono di cucinare porzioni per 10 o 12 persone, di riflesso sono ideali per le famiglie numerose che apprezzano questa specialità valenciana. Inoltre, la varietà di diametri rende Lacor 60159 perfetta non solo per le famiglie piccole, medie o grandi, ma anche per i professionisti e le cucine dei ristoranti.
Chiaramente potrai usare questa pentola per paella per tante altre preparazioni, visto che si tratta di una stoviglia particolarmente versatile. Sappi poi che la potrai utilizzare su qualsiasi piano cottura, compresi quelli a induzione, ma non potrai lavarla in lavastoviglie.

Ultimo aggiornamento 2024-06-17 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Pentola per Paella Garcima

Nella lista delle migliori pentole per paella inseriamo quella proposta da Garcima, un modello con un prezzo tutto sommato contenuto, ma con ottime caratteristiche tecniche. In primo luogo, questa pentola ha un diametro notevole, pari a 65 centimetri, ed è addirittura disponibile una versione ancora più grande, da 70 centimetri. Naturalmente il catalogo dell’azienda prevede anche altre opzioni, con diametri da 30 fino a 50 cm. Inoltre, sappi che Garcima è stata realizzata con un metallo di ottima qualità ed è rivestita con uno strato che la rende del tutto antiaderente.
Rispetto alle pentole di media qualità o economiche, questa ha un fondo con uno spessore più elevato della media, e si tratta di un aspetto molto importante. La struttura della stoviglia in questione, infatti, migliora la propagazione del calore e la rende omogenea su tutta la superficie della padella. Da sottolineare poi l’effetto estetico del rivestimento, con design in pietra, quindi la pentola Garcima è una stupenda da sfoggiare a vista in qualsiasi cucina. Un altro vantaggio è la possibilità di sfruttarla non solo sui fornelli a gas o elettrici, ma anche su quelli con tecnologia a induzione.
La struttura ha anche due manici laterali ergonomici e sempre in metallo, che la rendono molto facile da trasportare, dato che sono comodissimi da impugnare.
In definitiva, la pentola per paella Garcima ha un prezzo quasi irrisorio, se lo mettiamo a confronto con le sue caratteristiche e le sue misure. Risulta essere quasi impossibile trovare modelli di questa qualità ad un prezzo così concorrenziale. E si tratta di un modello che viene regolarmente utilizzato anche dagli chef professionisti, quindi la sua efficacia non è in discussione.

Ultimo aggiornamento 2024-06-18 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Lacor 60161

Lacor è un’azienda specializzata nella produzione di padelle per paella di qualità alta, e il modello 60161 non fa ovviamente eccezione. Ci troviamo infatti davanti ad una pentola realizzata in acciaio inossidabile e con un diametro notevole, pari a 60 centimetri. Questo significa che la potrai utilizzare per preparare fino ad un massimo di 20 porzioni, dunque è adatta non solo per le famiglie grandi, ma anche per le cucine dei ristoranti. Inoltre, Lacor 60161 è stata prodotta in Europa, di conseguenza rispetta tutte le normative previste per gli oggetti a contatto con i cibi. Risulta essere importante, dato che con i prodotti non a norma si rischiano le contaminazioni con particelle tossiche.
Le prestazioni in fase di preparazione della paella sono ottime, non solo per merito dell’acciaio inox, ma anche per via del rivestimento smaltato antiaderente. Uno dei pochi difetti è la presenza di sole tre misure in termini di diametro, rispettivamente pari a 40, 50 e 60 centimetri. Di riflesso, probabilmente è troppo grande per andare incontro ai desideri di un single o di una coppia. Per quanto riguarda la compatibilità con i piani cottura, sappi che potrai usarla anche su quelli a induzione.
L’acciaio è di ottima qualità e lo stesso discorso vale per il rivestimento, in grado di resistere anche ai lavaggi in lavastoviglie, nonostante sia meglio pulirla a mano. Lacor 60161 è ideale anche se sei abituato ad utilizzare strumenti appuntiti a contatto con il fondo della pentola. Il rivestimento, in effetto pietra, è stato infatti progettato per resistere ai graffi e alle abrasioni, a patto di fare comunque attenzione.
La mancanza di misure piccole già ti fa capire che si tratta di una pentola per paella pensata per un utilizzo professionale, ma nulla ti impedisce di utilizzarla a casa.

Ultimo aggiornamento 2024-06-17 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Pentola per Paella Intignis

Non ci sono aggettivi per descrivere questa pentola prodotta da Intignis, dato che si tratta di un modello di fascia alta e unico nel suo genere.
Per prima cosa, ha una struttura interamente realizzata in alluminio pressofuso, rivestito in marmo all’interno, una caratteristica che comporta svariati vantaggi. Risulta essere, infatti, superiore alla concorrenza in quanto a resistenza. Può essere dunque considerata come la migliore padella per paella attualmente presente sul mercato, quindi se sei un appassionato è un acquisto obbligatorio.
La resistenza è così elevata che non si deforma mai, nemmeno se la sottoponi a cotture prolungate e ad alte temperature sul fornello. E a proposito di fornelli, sappi che pentola è compatibile anche con i piani a induzione, oltre che con tutti gli altri. Inoltre, questa stoviglia è dotata di due confortevoli manici laterali, che ne semplificano sia la presa che il trasporto, migliorando l’equilibrio e bilanciando ottimamente il peso. Un altro dettaglio non trascurabile è che è talmente versatile che la potrai sfruttare per cucinare non solo la specialità valenciana, ma anche altre ricette, come le zuppe e lo stufato.
Di fatto la pentola non ha un solo difetto, ma esclusivamente vantaggi. Il fondo martellato assicura una cottura perfetta degli alimenti e il rivestimento antiaderente impedisce loro di attaccarsi e di bruciarsi.
Per quanto riguarda le misure, la pentola in questione ha un diametro di 40 centimetri, dunque è ottima per preparare più porzioni. Risulta essere di qualità così elevata da rappresentare la scelta preferita dagli chef e dalle cucine, ma è ovviamente adatta anche per un uso casalingo.

Ultimo aggiornamento 2024-06-17 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Come Scegliere Pentola per Paella

Vediamo come scegliere una pentola per paella.

Le dimensioni e le misure

Le dimensioni della pentola per paella sono particolarmente abbondanti, soprattutto se in famiglia a gustarla si è in parecchi. Ovviamente ne puoi trovare di dimensioni differenti, a seconda delle persone a cui dovrai servirla in tavola. Ne trovi in vendita per due commensali come per sei, o dieci addirittura. Difficilmente ne troverai per un numero maggiore, perché non riusciresti ad usarla su un fornello domestico di normali dimensioni.
La pentola per paella, infatti, anche se serve per poche persone, deve essere particolarmente capiente e consentirti di mescolare agevolmente il contenuto mentre cuoce. Le sue dimensioni, tra l’altro, prediligono principalmente la larghezza rispetto alla profondità, per consentire al cibo di cuocere lentamente e uniformemente.
Per questa ragione la misura minima del suo diametro non scende al di sotto di venti centimetri, anche se per avere dei risultati migliori è preferibile cuocere in una pentola più grande. La caratteristica principale della paella, tra l’altro, è proprio quella di gustarla in compagnia, magari accompagnata da un bicchiere di vino rosso. Per questo, soprattutto se conti di farne il piatto forte per le serate tra amici, ti conviene acquistare quella da 40 o da 50 centimetri di diametro. Con una pentola per paella così grande, infatti, puoi mettere in tavola anche 10 o 12 porzioni.
Per quello che riguarda l’altezza, nella pentola per paella troverai sempre un bordo abbastanza basso e leggermente svasato verso l’esterno. Questo bordo fa una curva molto dolce con il fondo, in modo da agevolare l’uso del mestolo ai lati estremi quando cuoci la paella. Ovviamente è un’altezza proporzionata al diametro ma, anche nelle pentole più grandi, difficilmente supera 15 o 18 centimetri. La fiamma, durante la cottura della paella, dopo che hai portato alla temperatura giusta la mistura, deve rimanere molto bassa e consentire una cottura lenta e uniforme. Però, se usi una pentola grande, puoi cercare di scaldarla usando due fornelli appaiati.

I materiali

Il materiale migliore per realizzare una pentola per paella è la ghisa. La ghisa, infatti, ti permette di cuocere a temperatura costante. Inoltre, la sua ottima capacità di propagazione del calore ti permette di avere la stessa temperatura in tutti i punti della paella. La ghisa però, a meno di non essere stata rivestita da un materiale antiaderente, oppure essere stata porcellanata, ha il difetto di fare attaccare i cibi al fondo. Teoricamente con la paella non dovresti avere questo problema, perché il suo sistema di cottura impone che sia mescolata dolcemente e continuamente. Infatti, mescolando continuamente l’impasto e cuocendo a fuoco lento, è praticamente impossibile che il cibo si attacchi al fondo.
Però se ti distrai, anche per una manciata di minuti, può capitare che il sugo si attacchi e dia alla pietanza un’inconfondibile quanto sgradevole aroma di bruciato. In questo caso è meglio orientare la scelta verso un materiale più comodo, come l’acciaio, l’alluminio smaltato o la ceramica, in modo da non correre questo rischio. Oltretutto le pentole per paella in materiale antiaderente ti permettono di cucinare con una minore quantità di grassi e di ottenere, nel rispetto ovviamente delle caratteristiche della pietanza, un piatto più digeribile e dietetico. Infine può capitarti di trovare in vendita delle pentole per paella in rame, dal fondo decorato a sbalzo, molto belle soprattutto quando sono nuove e lucenti, ma altrettanto impossibili da tenere pulite e lucide dopo che le utilizzi.

Pulizia e manutenzione

La pentola per paella deve essere sempre pulita alla perfezione. Questo perché anche una minima traccia delle precedenti cotture potrebbe rovinare il gusto di un piatto che, per quanto si possa pensare il contrario, è molto delicato. Il guaio è, però, che ghisa e acciaio vanno puliti a mano con molta attenzione, per evitare le graffiature ed essere certi che sia stato eliminato ogni residuo. La stessa attenzione vale nel caso di casseruole rivestite in porcellana o in teflon, perché ogni possibile graffio, causato da una disattenzione, guasterebbe la cottura.
Infatti, anche se queste ultime possono essere lavate in lavastoviglie, devi evitare sempre di usare spugne abrasive e detersivi troppo aggressivi. Infine, proprio per problemi di pulizia, è meglio evitare di acquistare una pentola per paella artistica, magari con il fondo decorato o inciso con dei motivi tradizionali, perché la pulizia degli interstizi sarebbe davvero complicata. Se è molto bella e ti piace particolarmente, allora acquistala per ricordare un’esperienza fantastica e decorare un angolo dalla tua casa, ma cucina la tua paella in una pentola dal fondo liscio e sempre pulito.

I manici

Anche se tutte le pentole hanno i manici, quando si tratta di una pentola per la paella i manici hanno un’importanza particolare. Essi, infatti, svolgono una doppia funzione, perché ti servono sia in fase di cottura che per servire a tavola la paella. Quando cucini la paella, soprattutto se usi una pentola di grandi dimensioni, ti trovi spesso nella condizione di dovere spostare la pentola per mescolare più agevolmente l’impasto o per modificare la sua posizione sui fornelli. Muovere una pentola grande, dotata di un solo manico, ti metterebbe nelle condizioni di rischiare di perdere la presa e di fare ribaltare la pentola con tutto il suo contenuto. Prenderla solidamente dai due manici invece ti consente di sollevarla, di girarla comodamente sui fornelli e di mescolare la paella, senza il problema di afferrare la pentola da un lato piuttosto che dall’altro.
Ma i manici della pentola per paella ti servono anche quando termina la cottura perché, sia per comodità che per tradizione, la paella va servita direttamente nella pentola dove è stata cotta. Quindi la devi sollevare, trasportare e appoggiare su una base resistente al calore, collocata al centro della tavola. I manici, quindi, per permetterti di portarla a tavola senza che ti cada durante il tragitto, devono essere resistenti, ben isolati termicamente e fissati alla pentola con un sistema estremamente saldo e sicuro. Per tutte queste ragioni, quando acquisti una pentola per paella, devi fare molta attenzione anche ai suoi manici. Questi in genere sono dello stesso materiale della pentola e vengono fissati ai bordi con delle borchie fuse in alluminio o in rame.
Infine. è molto importante anche il tipo di rivestimento, che deve essere di un ottimo materiale resistente al calore e adeguato esteticamente alla pentola. Nelle pentole in acciaio o in ghisa è facile che la copertura isolante dei manici sia realizzata in plastica oppure in silicone. Generalmente si tratta di un doppio guscio, che è possibile smontare e sostituire, togliendo le viti che servono ad assemblarlo. Nelle pentole più professionali invece questo rivestimento è in legno. Però, in questo caso, assicurati che la superficie sia ruvida abbastanza da consentirti una presa salda ed evitare che la pentola per paella ti scivoli dalle mani. Se i manici invece sono in metallo senza rivestimento, allora prima di toccarli indossa sempre dei guanti da forno o finirai col bruciarti.

Pentole per Paella più Vendute Online

Per concludere proponiamo una lista delle pentole per paella più vendute online in questo periodo con il relativo prezzo.

Cliccando sui prodotti presenti nella lista è possibile leggere le opinioni dei clienti.

Ultimo aggiornamento 2024-05-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Roberto Pinna

Roberto Pinna non è solo un cuoco, ma una vera e propria autorità nel mondo culinario. Con oltre un decennio di esperienza dietro ai fornelli, ha saputo affinare la sua arte culinaria in vari ristoranti, dai locali tradizionali alle cucine d'avanguardia.
Roberto si è specializzato nel conoscere a fondo ogni tipo di pentola, dalle più tradizionali alle più innovative. Questa sua curiosità lo ha portato a diventare un punto di riferimento per chiunque voglia scegliere la pentola perfetta per ogni esigenza culinaria.