Pentole in Ghisa – Migliori Modelli, Opinioni e Prezzi

Aggiornato il 20 Ottobre 2023

In questa guida spieghiamo come scegliere le migliori pentole in ghisa per le proprie esigenze.

La ghisa è un materiale classico, ma che sta tonando molto di moda nelle nostre cucine. Si tratta di una lega ferrosa costituita principalmente da ferro e carbonio, impiegata, tra le altre cose, nella produzione di pentole e padelle. Le pentole in ghisa sono ideali per cuocere alla perfezione qualsiasi tipologia di cibo, senza modificarne i sapori.
I vantaggi della cottura con la ghisa smaltata sono evidenti. La preparazione delle pietanze è piacevolmente più lunga, più elaborata e gustosa.
In questa guida parleremo soprattutto di ghisa vetrificata, che offre performance migliori rispetto al materiale allo stato grezzo.

Caratteristiche delle Pentole in Ghisa

La ghisa è un ottimo accumulatore di calore. Questa caratteristica ti consente di mantenere le pietanze calde anche dopo avere chiuso i fornelli. I tuoi piatti saranno sempre serviti a tavola alla giusta temperatura. La cottura continua anche a fuoco spento, dando alle tue preparazioni un gusto unico, impossibile da ottenere con altri materiali.
Le pentole in ghisa si riscaldano completamente, mantenendo gli alimenti ad una temperatura costante. In questo modo, potrai godere di cotture a fuoco lento. La loro capacità di riscaldarsi su tutta la superficie, e di rispondere velocemente ad ogni mutamento della temperatura, permette cotture estremamente precise.

Grazie ad un attento processo di vetrificazione, la ghisa smaltata ha il vantaggio di non assorbire l’umidità, gli odori e il colore degli alimenti che vengono cotti al suo interno. Inoltre, è completamente priva di nichel, caratteristica che la rende lo strumento di cottura ideale per chi è allergico a questa sostanza.
La ghisa è adatta a diverse tipologie di cottura, come quelle su fornello elettrico, a gas, a induzione, in forno o sul barbecue.
Ma utilizzare strumenti di cottura in ghisa non presenta solo vantaggi. Il principale difetto fa parte della natura di questo materiale, le pentole in ghisa sono piuttosto pesanti. Proprio così, prendere in mano una cocotte potrebbe costringerti a piegare il polso. Si tratta di una cosa naturale, senza la sua densità, questo materiale non riuscirebbe ad accumulare calore e a distribuirlo uniformemente su tutta la superficie. Insomma, è il prezzo che bisogna pagare per ottenere cotture straordinarie e pietanze saporitissime.
Un altro svantaggio potrebbe essere rappresentato dalla maggiore difficoltà di manutenzione rispetto ad altri materiali. A partire dalla pulizia, lavare una pentola in ghisa dopo l’uso richiede infatti una certa delicatezza. Risulta essere sconsigliato usare saponi aggressivi e strumenti abrasivi, ragion per cui è sempre preferibile lavare la pentola a mano, a meno che il produttore non specifichi nelle istruzioni che il lavaggio in lavastoviglie è consentito.

Come Scegliere Pentole in Ghisa

Ecco una notizia che forse non ti piacerà e che ti abbiamo già anticipato, le migliori pentole in ghisa pesano. Proprio il peso deve essere utilizzato come metro di giudizio per scegliere prodotti di ottima qualità. Già, perché, rispetto alle normali pentole in acciaio inox, di peso e spessore minori, le casseruole in ghisa hanno caratteristiche di resistenza e di distribuzione del calore migliori. Risulta essere il motivo per cui questi strumenti di cottura hanno estimatori in tutto il mondo.

I vantaggi della ghisa sono tanti ed evidenti:
-Permette di ottenere cotture naturali
-Consente cotture a bassa temperatura, che mantengono i sapori e gli umori degli alimenti
-Mantiene i cibi caldi anche a fuoco spento
-Risulta essere ideale per la conservazione delle pietanze in frigorifero.

Per via del suo peso, il coperchio in ghisa trasforma la cocotte in una perfetta pentola a pressione, ma, in confronto a questa, la cottura è più delicata. La condensa che si crea sotto il coperchio ricade all’interno della pentola, restituendo agli ingredienti i loro umori naturali. Si tratta di una caratteristica unica delle pentole in ghisa, impossibile da riprodurre con altri strumenti.
Incredibilmente resistenti, le cocotte sono ideali per la preparazione di arrosti, stufati, minestre, zuppe e brasati. Grazie alle loro qualità, garantiscono una cucina più salutare, meno grassa, perfetta anche per chi è a dieta.

Non tutte le pentole in ghisa sono uguali, basta dare un’occhiata ai prezzi per rendersi conto che ci sono evidenti differenze di qualità. Alcune sono interamente rivestite da uno strato di smalto, mentre altre sono lasciate al naturale. Le pentole smaltate possono essere lavate con maggior facilità e quelle migliori possono anche essere inserite in lavastoviglie.
Meglio evitare prodotti troppo economici, e scegliere cocotte smaltate con sostanze la cui non tossicità sia certificata.

Come Cucinare con le Pentole in Ghisa

Le pentole in ghisa sono molto versatili e possono essere utilizzate per grigliare, caramellare, arrostire, cuocere al forno, preparare minestre e stufati. Sono ideali per quelle preparazioni che richiedono cotture lente, a fuoco basso, come gli stufati e i brasati. Tuttavia, con una padella in ghisa si può anche grigliare alla perfezione qualsiasi tipo di carne. Il materiale, infatti, favorisce la cosiddetta reazione di Maillard, ovvero la reazione chimica alla base della caramellizzazione degli zuccheri che crea quell’invitante crosticina sulla superficie della carne.

Le pentole in ghisa sono perfette anche per l’olio cottura, una modalità di cottura che consiste nel cucinare i cibi all’interno dell’olio. La tecnica prevede che l’olio si riscaldi senza mai raggiungere il punto di fumo, altrimenti l’olio-cottura si trasformerebbe in frittura. La cottura in ghisa ti permette di mantenere costante la temperatura dell’olio anche per ore.

Un’altra ricetta prelibata è il pane in cocotte, una pagnotta rustica preparata proprio all’interno di una pentola in ghisa smaltata. La cocotte va scaldata nel forno a 200 gradi prima di inserire al suo interno l’impasto. La cottura va eseguita con la cocotte coperta e, solo nell’ultima parte, si toglie il coperchio in modo che la superficie della pagnotta diventi dorata e croccante. Il perfetto modo in cui la cocotte distribuisce il calore permette di ottenere ogni giorno un pane profumato e fragrante.

Come Pulire Pentole in Ghisa

La manutenzione del pentolame in ghisa deve essere effettuata con delicatezza. Ti consigliamo di non utilizzare il detersivo, ma se non puoi farne a meno usane una quantità minima, scegliendone uno naturale. Evita di strofinare la superficie della cocotte con spugne abrasive o altri strumenti che potrebbero graffiarla. Generalmente, la ghisa smaltata non si impregna dell’umidità e degli odori rilasciati dagli alimenti; tuttavia, in caso di cattivo odore, basterà utilizzare un po’ di acqua e bicarbonato, oppure dell’aceto mescolato con acqua bollente.

Per quanto riguarda il lavaggio in lavastoviglie, bisogna prestare attenzione. La maggioranza delle volte, l’unica modalità di lavaggio consentita è quella a mano. Tuttavia, le pentole smaltate di buona qualità possono resistere bene al lavaggio in lavastoviglie, nonostante l’uso di saponi aggressivi. Leggi sempre le indicazioni del produttore per assicurarti che la tua pentola sia in grado di resistere a questo tipo di lavaggio.

Le pentole in ghisa nuove, prima di potere essere utilizzate la prima volta, devono subire un procedimento particolare. Lava la cocotte in acqua calda e attendi che si asciughi. Ungila all’interno con olio vegetale e falla scaldare per qualche minuto. Infine, toglila dai fornelli ed elimina l’olio con della carta assorbente.

Per mantenere nel tempo il suo funzionamento, la pentola scoperchiata va riposta, dopo aver eliminato tutte le tracce di umidità, in un luogo asciutto, per evitare la formazione della ruggine. Sconsigliamo di impilare la pentola insieme alle altre, ma, se le esigenze di spazio lo rendono necessario, è meglio separarla con un foglio di carta per evitare che il rivestimento si rovini.

Migliori Pentole in Ghisa

Vediamo più nel dettaglio alcuni delle migliori pentole in ghisa disponibili sul mercato in questo momento.

Echtwerk EW-GE-1225

La migliore casseruola in ghisa del momento è prodotta da Echtwerk. Al contrario di prodotti simili presenti sul mercato, assemblati con un miscuglio di materiali diversi, questa pentola è costituita interamente da ghisa.
L’estetica è piuttosto spartana. Echtwerk non ha voluto riempire il prodotto di dettagli accattivanti, messi al solo scopo di attirare l’attenzione degli acquirenti, ma ha preferito andare dritta al punto costruendo una pentola in ghisa solida e professionale.
Questa pentola è ideale per brasare lentamente la carne, cuocere il pane e cucinare zuppe golose. Non c’è limite alla varietà di ricette che permette di preparare.
La sua durata non ha paragoni, la ghisa è un materiale molto robusto, che resiste nel tempo nonostante gli utilizzi frequenti. Il fatto che questa casseruola sia interamente costituita da ghisa, senza parti che tendono a corrompersi facilmente, allunga la sua durata di molti anni.
L’unico difetto di questo prodotto è uno svantaggio che accomuna tutte le pentole in ghisa di buona qualità, cioè il peso. La ghisa, infatti, è un materiale pesante. Il peso complessivo di pentola e coperchio è notevole, e potrebbe costringerci a piegare ui polsi in fase di sollevamento, specialmente quando è piena di cibo.
La pentola ha una capacitò di 8 litri e pesa circa 10 kg. Come tutte le pentole in ghisa, non va lavata in lavastoviglie, e va asciugata completamente prima di essere riposta, per evitare la formazione di ruggine.
Sono tantissimi i tipi di piatti che si possono preparare con questa pentola. Dagli arrosti, agli stufati, al pane, e perfino la pizza: basta posizionare la pasta ben stesa sul fondo della pentola, ricoprirla di polpa di pomodoro e metterla in forno. A fine cottura, si aggiunge la mozzarella e, voilà, è pronta un’ottima margherita.
Vediamo più nel dettaglio quali sono i vantaggi di questa pentola. Per iniziare, è multiuso. Può essere utilizzata per diversi tipi di cottura, a gas, a induzione, al forno, sul barbecue. In secondo luogo, consente una distribuzione perfetta del calore, ideale per cuocere le pietanze lentamente in maniera uniforme.
In terzo luogo, parliamo di una pentola realizzata interamente in ghisa, anche i manici e il pomello del coperchio sono di questo materiale. Questa caratteristica la distingue da tanti altri prodotti in commercio e la rende più resistente all’usura. Con un po’ di manutenzione, una pentola d questo tipo può durare una vita.
Il quarto e ultimo vantaggio non è una qualità da poco, il coperchio si trasforma in una padella in ghisa, perfetta per preparare vari tipi di ricette. In pratica, acquistando la pentola in ghisa Lodge si acquistano due prodotti distinti al prezzo di uno.
Questa cocotte ha davvero pochi difetti. Volendo trovare il pelo nell’uovo, possiamo dire che non ha un’estetica accattivante. Risulta essere, infatti, completamente nera e ha un design piuttosto severo. Per alcuni, però, potrebbe essere un pregio: senza tanti fronzoli, questo incredibile strumento di cottura va dritto al punto.
Inoltre, come tutte le pentole fatte interamente di ghisa, è particolarmente pesante da trasportare, specialmente quando è piena di cibo. Tutti svantaggi che passano in secondo piano di fronte ai mille pregi della cottura sulla ghisa.

Ultimo aggiornamento 2024-04-20 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Le Creuset Evolution

Le Creuset propone un modello più accattivante, dal colore rosso acceso e dal coperchio raffinato. Tra i tegami in ghisa è un vero e proprio classico, una garanzia di qualità che non poteva mancare tra le nostre recensioni.
Questa pentola distribuisce perfettamente il calore in ogni sua parte, consentendo di cuocere a puntino l’arrosto, i brasati e le altre pietanze a cottura lenta, senza rischiare che si carbonizzino. Risulta essere disponibile in diverse misure, dai 25 ai 31 cm. L’interno smaltato è perfettamente antiaderente ed è semplicissimo da pulire.
Non c’è cottura che non possa essere eseguita con questa pentola in ghisa. Dagli arrosti, ai brasati, alle minestre, alle zuppe, per finire con il pane. La smaltatura chiara all’interno della pentola è igienica e resistente agli acidi, adatta non solo per la cottura degli alimenti, ma anche per la marinatura con vino o succo di limone. Inoltre, grazie alla perfetta anti-aderenza del rivestimento, non sarà necessario usare grandi quantità di grassi per cucinare. Questo permetterà di ottenere piatti più magri, senza rinunciare al gusto.
Infine, il coperchio abbinato è ottimizzato per conservare meglio gli aromi. Il pomolo in acciaio inox è resistente al calore ed è ideale per la cottura in forno. Il suo elegante design ergonomico consente una presa comoda e salda.
Insomma, in questa guida per scegliere la migliore pentola in ghisa non poteva mancare un modello così speciale. Analizziamo più nel dettaglio i punti forti e quelli deboli di questa cocotte.
Le Creuset Evolution è ideale per cotture lente, specialmente per la preparazione di arrosti o brasati. La ghisa distribuisce perfettamente il calore, ma è ottima anche per trattenere il freddo e, di conseguenza, per conservare le pietanze in frigorifero. Il colore rosso è piacevolmente elegante. Sia l’interno che l’esterno sono in ghisa smaltata: una caratteristica che rende questa cocotte davvero facile da pulire. Un’altra caratteristica positiva sono i manici ergonomici e larghi, che permettono un’ottima presa.
L’unico svantaggio di questa pentola è il peso, ma, come abbiamo visto, questo vale per tutte le migliori casseruole in ghisa.

Ultimo aggiornamento 2024-04-20 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Casseruola in Ghisa Staub

La pentola in ghisa Staub è ideale per preparare tantissimi tipi di pietanze, quali arrosti, pagnotte e stufati, ma, grazie alle sue proprietà isolanti, può sopportare tutti i tipi di cottura, perfino quella in forno. Un utilizzo alternativo della cocotte riguarda la conservazione degli alimenti. La ghisa, infatti, è in grado di trattenere bene il freddo, e può essere riposta in frigorifero per conservare al meglio le pietanze.
Grazie anche al coperchio sapientemente disegnato, la pentola Staub trattiene bene il calore, continuando a cuocere gli alimenti a fuoco spento. Permette di ottenere piatti caldi e molto saporiti. Un altro vantaggio consiste nella perfetta distribuzione del calore, con questa cocotte in ghisa è possibili preparare pietanze che richiedono una cottura lenta, senza rischiare di bruciare gli alimenti.
Questo modello ha un diametro di 22 cm e una capacità di 1,8 litri, ma la pentola è disponibile in diverse misure, dai 10 ai 34 cm. Anche la gamma di colorazioni è varia: si può scegliere tra il nero, il verde, il rosso e il giallo.
La pentola Staub può essere utilizzata con successo per tutti i tipi di cottura. Risulta essere ideale per preparazioni lente ed elaborate. Il design piatto ed intelligente della cocotte e lo speciale coperchio intrappolano il vapore mantenendo un ottimo livello di umidità durante la cottura. Con questa cocotte i sapori delle pietanze rimangono intatti.
Al contrario di prodotti simili presenti sul mercato, la cocotte Staub è comodamente lavabile in lavastoviglie. Come qualsiasi pentola in ghisa, va sempre asciugata perfettamente prima di essere riposta, per evitare la formazione di ruggine.
Un difetto riscontrato in alcuni casi riguarda lo smalto del rivestimento interno, che potrebbe presentare delle imperfezioni. Del resto, ogni pezzo è unico ed è il risultato di un processo di lavorazione tradizionale.

Ultimo aggiornamento 2024-04-20 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Pentole in Ghisa più Vendute

Per concludere proponiamo una lista delle pentole in ghisa più vendute online in questo periodo con il relativo prezzo.

Cliccando sui prodotti presenti nella lista è possibile leggere le opinioni dei clienti.

Nessun prodotto trovato.

Roberto Pinna

Roberto Pinna non è solo un cuoco, ma una vera e propria autorità nel mondo culinario. Con oltre un decennio di esperienza dietro ai fornelli, ha saputo affinare la sua arte culinaria in vari ristoranti, dai locali tradizionali alle cucine d'avanguardia.
Roberto si è specializzato nel conoscere a fondo ogni tipo di pentola, dalle più tradizionali alle più innovative. Questa sua curiosità lo ha portato a diventare un punto di riferimento per chiunque voglia scegliere la pentola perfetta per ogni esigenza culinaria.